Non il solito Spritz! Le 5 varianti che non ti aspetti.

Dici aperitivo e inevitabilmente pensi allo Spritz. Un terzo di vino bianco, un terzo di bitter e un terzo di acqua frizzante: così nasce uno dei cocktail più apprezzati e conosciuti. Sarà la semplicità dell’esecuzione o gli ingredienti facili da trovare, fatto sta che lo Spritz è uno dei long drink più bevuti in assoluto.

E pensare che la ricetta originale è nata quasi per caso: a metà dell’800, nei territori veneti sotto il dominio del regno austro ungarico, gli austriaci erano soliti allungare il vino con un’acqua particolarmente gassata, da qui il nome tedesco spritzen che significa, appunto, spruzzare. Nel corso degli anni sono nate tante rivisitazioni più o meno sofisticate. Noi abbiamo scovato le 5 più curiose!

Spritz Select.  Ha un retrogusto più amarognolo e persistente rispetto al cocktail classico grazie al Select. Si tratta di un liquore agrumato dal colore rosso acceso e dal gusto estremamente dolce, esaltato dalla combinazione del limone. Questo Spritz si prepara in un batter d’occhio: in un tumbler o in un calice, versate il vino, aggiungete il Select e completate con acqua gassata. Decorate con una fetta d’arancia e servite con del ghiaccio.

Cynar Spritz. È uno Spritz complesso, ideale per i momenti introspettivi. Le note aromatiche del gusto del carciofo lo rendono meno brioso del classico cocktail ma, allo stesso tempo, non particolarmente agrumato. Il Cynar Spritz risulta una piacevole via di mezzo, in cui la componente dolce-amara del Cynar si sposa con la freschezza del vino bianco. Provate e fateci sapere…

Spritz bianco. Vino bianco fermo e acqua gassata con l’aggiunta della scorza di limone. Sono questi gli ingredienti che rendono unico lo Spritz bianco; in apparenza potrebbe sembrare una semplice soda ma basta un sorso per restare sorpresi. È adatto a tutti i gusti, anche a chi non ama gradazioni alcoliche alte.

Spritz analcolico. Lo sappiamo, può sembrare un cocktail triste ma, se fatto bene, è buono quanto quello alcolico, se non di più (con il vantaggio di poterlo ordinare più volte senza sentirsi in colpa). Leggero e dissetante, viene preparato miscelando due parti di succo d’arancia o di frutta esotica con una parte di bitter analcolico e una parte di soda.

Spritz alla messicana. Se siete degli alternativi non potete non provare questo cocktail dalla versione esotica e completamente diversa dagli altri. Come farlo? In un bicchiere da cocktail mescolate sciroppo d’agave, Vermouth, Cointreau e prosecco. Ovviamente, accompagnate il tutto con nachos e salsa messicana.

La grande novità, però, sono gli Spritz colorati che anticipano l’estate: Arancione, Rosso, Blu, Rosa e Verde. Siete curiosi di sapere come sono fatti? Venite a scoprirlo a Hespresso che, a partire dal 28 febbraio, ogni venerdì, organizza lo “Spritz Day”, dei veri e propri party dedicati al re degli aperitivi. Musica, buffet illimitato e tanto colore sono il must di queste serate.

Ecco tutte le info:

Spritz day

28 febbraio 2020 – 6 e 13 marzo 2020 a partire dalle h 18.30

  • Entry 15€ con Spritz e Open Buffet
  • 5 tipi di Spritz! (Blu, Verde, Rosa, Arancione e Rosso)
  • Buffet illimitato & djset ♫
  • Offerta! 2° Spritz a 5€

Hespresso
Via Genova 16 – Zona Via Nazionale
Tel. 06 483842– 3921481780